[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 26/03/19
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Mi scusi lo SCSI (signorina!)
di Andrea Vallinotto


Come fare un'insalata e non renderla indigesta: mischiare device a 8 e 16 bit, Narrow e Wide.

Visto il prepotente avvento dei controller con bus Wide, ci si può trovare a dover connettere dei vecchi dispositivi Narrow (a 8 bit) con la catena Wide (16 bit), o anche viceversa, se lo schema è invertito. Esistono in commercio molti tipi di convertitori da Wide a Narrow (in genere tra connettori da 68 e 50).

Primo caso: connettere un host adapter Wide Single Ended o Wide LVD ad una catena Narrow.
Questo caso è molto comune. In genere, gli host adapter ben fatti dispongono di due connettori, uno per la parte Wide e uno per quella Narrow. Non c'è quindi bisogno di fare troppi salti mortali. Coloro che invece hanno un controller con un solo connettore Wide (come le CyberStorm PPC o MK3), devono usare un cavo Wide per connettersi sul controller; quindi mettere un convertitore Wide->Narrow. C'è però il problema dei 9 bit non utilizzati del lato Wide. Le possibilità sono due: o il controller è in grado di terminare le 9 linee più alte, oppure il convertitore da Wide->Narrow deve terminare lui le linee inutilizzate. Questi connettori esistono in commercio, ma sono abbastanza cari. Inoltre, l'altro lato (quello Wide), va anch'esso terminato come di consueto. Lo schema è il seguente:

Legenda:     ||    terminazione wide
              *    connessione al controller
              |    terminazione di sole 9 linee
              >    conversione Wide->Narrow
              ^    connessione con periferica
            ===    parte Wide del bus
            ---    parte narrow del bus


Terminazione Wide      Controller Wide    Convertitore-Terminatore Terminazione Narrow
  ||=========================*=======================|>----------------------|

Termin. tutte le linee.                    Termina i 9 più alti    Termina i rimanenti.


Nel caso in cui invece il controller possa terminare i 9 bit più alti:


Terminazione Wide        Controller Wide         Converitore      Terminazione Narrow
  ||=========================*|=======================>----------------------|

Termin. tutte le linee. Termina i 9 più alti                       Termina i rimanenti.

Il secondo caso lo si incontra nel caso in cui si connetta un vecchio controller Narrow a delle periferiche Wide. In questo caso si possono utilizzare i convertitori senza terminazione, perché non essendoci un cavo connesso ai 9 contatti più alti, non c'è problema di interefenza. Se invece si vuole utilizzare un cavo Wide per connettere più periferiche, lo schema è quasi identico al primo di quelli sopra, ma con il controller spostato.


Terminazione Narrow                       Controller Narrow         Terminazione Narrow
  |-----------------------------------------------*--------------------------|
        >       >               >
        ^       ^               ^
    Periferiferiche Wide con convertitori.

Un cavo wide ed un controller Narrow: caso quasi simmetrico del primo.

Terminazione Narrow      Controller Narrow    Converitore-Terminatore Terminazione Wide
  |--------------------------*-----------------------<|======================||
                                                               ^       ^
Termina le linee più base                Termina i 9 più alti      Termina tutte le linee

In commercio esistono anche controller detti Multiport: si tratta di host adapter con più di un connettore Wide: il bus rimane sempre uno (con al massimo 15 periferiche connesse), ma sui due bracci Wide si possono connettere periferiche che viaggiano a diverse frequenze; questo perché mischiare sullo stesso cavo dei Wide non Ultra con dei Wide-Ultra (o anche Ultra2) può far degradare le prestazioni dei dispositivi più veloci. In questo modo una parte della catena viene gestita con una certa frequenza e l'altra con un'altra.


Continua...

AMIGA


Andrea Vallinotto
Studente di Informatica all'Universtità degli Studi di Torino.
Utente e sviluppatore Amiga, programma, quando ha tempo, in C e ARexx.
Collabora come free-lance (senza sapere dove poi atterra) alla rivista francese AmigaNews.
Altri hobby: subacquea e viaggi.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
avallino@diff.org


Articoli dello stesso autore:
Annuncio AmigaOS 5 (DevCon '98)
Reportage dalla fiera di Colonia '98
Clickboom
Signorina, mi scusi lo SCSI
Introduzione alla programmazione
AmigaOS 3.5 è realtà
Utility ed inutilities per la rete e per Internet
I Love You: cronache del dopobomba
I Love You ed i sistemi nostrani


 


    Indice dell'articolo:

  1. Introduzione
  2. Parte prima: ovvero lo standard dai 50 volti.

© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati