[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 23/07/17
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Clickboom,
la storia ma non solo...
di Andrea Vallinotto

Con tutta probabilitÓ, molti utenti del mondo Amiga hanno giÓ sentito nominare la software-house canadese ClickBoom. Essa Ŕ stata autrice di una scalata ai vertici dei produttori di software ludico, anche grazie al porting di famosi giochi del mondo PC, quali Quake e Myst.

Recentemente, nei newsgroups di Usenet e sulle pagine web, ClickBoom Ŕ diventata protagonista di una vicenda dai risvolti poco chiari, che gettano sulla compagnia candese una luce ben diversa da quella di rispettata software house.

Lungi dal prendere posizione su una questione poco chiara e ancora in fase d'evoluzione, noi di Diff abbiamo sentito il dovere di segnalarvi le fonti dalle quali potrete liberamente farvi un'opinione su questa vicenda; qui di seguito sono riportati i link alle relative pagine (in inglese) che trattano quest'intricata storia.

Qui sotto potrete inoltre trovare qualche notizia su ClickBoom: precisiamo che le notizie che riportiamo non sono tratte dalle pagine segnalate, ma sono unicamente frutto del lavoro della redazione di Diff.


La software house canadese ClickBoom nasce verso la metÓ degli anni '90, in un periodo nel quale le software house soprattutto ludiche si stanno ritirando dal mondo Amiga. Il loro primo titolo Ŕ Capital Punishment, un picchiaduro dotato di buona grafica ed eccellente velocitÓ; non esente da difetti, per˛.
GiÓ la demo del gioco distribuita gratuitamente non riesce a funzionare su macchine accelerate (con 68040 o 68060). Quando la versione definitiva fa la sua comparsa, molti distributori inglesi devono ritirare il titolo dai loro cataloghi, perchŔ i problemi di incompatibilitÓ della demo sono ancora presenti.
Segue, qualche settimana dopo, una patch distribuita gratuitamente che corregge alcuni problemi, senza per˛ rendere completamente stabile il gioco.

Poco tempo dopo ClickBoom stupisce con due annunci molto importanti: si Ŕ assicurata i diritti per il porting su Amiga del famoso Quake; inoltre, dichiara di appoggiare apertamente il progetto PowerUp di Phase5, e quindi di essere intenzionata a far uscire i suoi prossimi titoli in versione PowerPC.

Sempre nello stesso periodo, lancia una campagna pubblicitaria di notevole portata, almeno per il mercato Amiga. Ad esempio, viene indetto un concorso che ha come premio una copia gratuita di Quake; per partecipare bisogna trovare delle immagini nascoste sul loro sito. I partecipanti a questo concorso si trovano automaticamente iscritti ad una mailing pubblicitaria della stessa ClickBoom, dalla quale ci si pu˛ togliere solo su richiesta.

La versione 68000 di Quake viene, quindi, pubblicata tra molto clamore. La versione PowerPC viene inizialmente ritardata, poi cancellata completamente, accusando le versioni illegali su PowerPC giÓ circolanti.
Nonostante questa mossa abbia deluso parecchio gli utenti PowerPC, ClickBoom annuncia che la loro prossima conversione, il famoso Myst, sarÓ anche in versione PowerPC. Myst fa la sua comparsa, diventa il gioco pi¨ venduto dell'anno, ma della versione PowerPC non se ne vede nemmeno l'ombra: ClickBoom sul proprio sito non fornisce nessuna spiegazione a questa scelta, pur confermandola. Nel frattempo, essa estende il proprio raggio d'azione sui mercati PC e Macintosh; viene quindi annunciato il gioco di strategia Napalm, che girerÓ su tutte le tre piattaforme.

Recentemente, ClickBoom si Ŕ assicurata i diritti per la conversione del famoso gioco 'Z' dei BitMap Bothers.

AMIGA


Andrea Vallinotto
Studente di Informatica all'Universtità degli Studi di Torino.
Utente e sviluppatore Amiga, programma, quando ha tempo, in C e ARexx.
Collabora come free-lance (senza sapere dove poi atterra) alla rivista francese AmigaNews.
Altri hobby: subacquea e viaggi.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
avallino@diff.org


Articoli dello stesso autore:
Annuncio AmigaOS 5 (DevCon '98)
Reportage dalla fiera di Colonia '98
Clickboom
Signorina, mi scusi lo SCSI
Introduzione alla programmazione
AmigaOS 3.5 è realtà
Utility ed inutilities per la rete e per Internet
I Love You: cronache del dopobomba
I Love You ed i sistemi nostrani


 



© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati