[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 16/01/19
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Un Pc a poco prezzo
di Paolo Canali


Disco fisso

Il costo del disco fisso è definito da due componenti: la parte meccanica e le testine. Nel mondo esistono pochissimi costruttori di motori e testine per dischi fissi, che sono i giganti del settore: Ibm, Maxtor, Quantum, Seagate, Western Digital ecc.. Non è un caso se i prezzi e le caratteristiche dei loro modelli sono sempre strettamente allineati.

I produttori specializzati in dischi economici acquistano da loro tutte le parti critiche e per ridurre i costi devono sacrificare la qualità. Prima di comprare un disco fisso di marca secondaria, bisogna porsi il problema di cosa può succedere se si dovesse guastare improvvisamente trascinando in un buco nero tutti i dati che contiene.

Sinché si usano meno di tre dischi fissi l'interfaccia Eide Ultra Dma/33 è più conveniente di tutte le altre, incluse Scsi ed Ultra Dma/66, perché offre prestazioni praticamente identiche senza bisogno di costosi cavi speciali.


Scheda audio

A tutt'oggi esiste una sola scheda audio riconosciuta sempre e comunque da qualsiasi sistema operativo: SoundBlaster AWE 64, per bus ISA, reperibile facilmente anche nell'usato a prezzi stracciati. In alternativa si può scegliere una qualsiasi scheda audio economica per bus PCI dotata di emulazione hardware della scheda SoundBlaster 16.

Sconsiglio vivamente l'acquisto di una delle schede audio "per musicisti" che hanno sintesi Midi ed effetti speciali evoluti: nonostante il prezzo tutt'altro che modico non arrivano neanche lontanamente vicino alla qualità e versatilità di un processore DSP Hi-Fi e di un vero expander MIDI.


Scheda grafica

Se i videogiochi non sono importanti, qualsiasi scheda grafica moderna va bene. Bus Agp, memorie grafiche esuberanti e processori 3D potentissimi sono infatti utilizzati soltanto dai videogiochi per Windows 98 e da poche applicazioni Cad specializzate.

Per assemblare o aggiornare un PC da utilizzare con sistemi operativi alternativi è più importante la disponibilità dei driver software: quindi è meglio evitare i chip grafici appena usciti per orientarsi invece sulle schede di penultima generazione prodotte da Matrox, Cirrus Logic ed eventualmente Ati. Il loro prezzo è basso mentre la nitidezza dell'immagine è generalmente buona (soprattutto per i prodotti Matrox ed Ati).



HARDWARE


Ing. Paolo Canali
Progettista elettronico, dirige l'ufficio tecnico di un'azienda leader del suo settore.
Collaboratore esterno di redazione per le riviste informatiche del gruppo editoriale JCE, si occupa di tutto ciò che riguarda l'hardware dei personal computer.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
tecnico@diff.org


Altri articoli dello stesso autore:
Guida alle Cpu: i nuovi arrivi
Intel Developer Forum
Guida alle CPU
Un Pc a poco prezzo
BeOS un sistema operativo giovane
Il tecnico risponde 1
Cebit '99 - un primo report
Un PC alternativo

 


    Indice articolo:

  1. Introduzione
  2. Il processore
  3. La scheda madre
  4. La memoria RAM
  5. Disco fisso
  6. Scheda audio
  7. Scheda grafica
  8. Lettore CD-ROM
  9. Monitor
  10. Conclusioni

© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati