[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 16/01/19
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Il tecnico risponde
rubrica a cura di Paolo Canali

Perdita della formattazione

Harddisk
AmigaOS 3.1 gestisce solo i dischi fissi con capacità minore di 4 Gb

Ho un problema che nessuno mi sa risolvere!
Configurazione:
A1200, Kickstart 39.106, Workbench 40.42,
Blizzard 1260, 16 Mb di RAM, interfaccia SCSI2 con altri 32 Mb RAM.
Driver 1230scsi.device ver.8.2.
Affiancato c'è un tower con lunghezza del cavo IDE 1 m circa, che non ha mai dato problemi con i precedenti Seagate 120-540-1200 Mb, contenente un CD-ROM Hitachi CDR-7730 4x, un floppy HD Chinon, un masterizzatore Yamaha CRW 4260 (ver. 1.0h) SCSI2, unica periferica della catena ID3.

Ho acquistato insieme al masterizzatore un HD Seagate ST34321A (ver.3.29) da 4300 Mb così partizionato: 100 Mb DH0 (bootable); 200 Mb MACHD; 1700 Mb DH1; 2100 Mb ISO; MaxTranfer a 0xffff.
Problema:
Ogni tanto, circa una volta a settimana, accendendo la macchina appare un requester che dice: "Volume DH0 is not a DOS Disk".

Facendo fare il boot da dischetto e trafficando con ABTools (Analyst) si scopre che il valore che dovrebbe essere "$444f5303" è sempre sfalsato con valori sempre diversi danneggiando i primi blocchi di DH0.
Con ABTools metto sempre a posto DH0 e mi compare sempre la stessa sequenza di scritte: "The DOStype $5a036d03 of the target disk is not a know AmigaDOS file system.", "Do you want the DOStype set from the mountlist", [YES], "Corrected DOStype to $444f5303", "DOStype in Bootblock is not valid. Corrected DOStype to $444f5303".

Che cosa posso fare?
Ho installato per prova IDEfix97: niente.
Ho cercato eventuali virus: niente.
Ho settato il maxtransfer a 0xffff: niente.

Macorito Marco

Risposta:
Partizioni con dimensione superiore a 2000 Mb e dischi fissi di capacità superiore a 4000 Mb si possono gestire in modo affidabile soltanto se l'Amiga ha la ROM Kickstart versione 3.1, e dopo aver installato le patch di aggiornamento ufficiali disponibili sul sito Internet di Amiga Technologies (www.amiga.de).
La prima patch sostituisce la scsi.device in ROM con una nuova versione compatibile con i dischi fissi ad alta capacità, mentre la seconda parte del pacchetto di aggiornamento sostituisce il fastfilesystem.

Quando non si esegue questo aggiornamento è importante lasciare non partizionata e non utilizzata la parte del disco fisso che eccede la soglia dei 4000 Mb, perché qualunque accesso in lettura o scrittura che supera la fatidica soglia viene rediretto (senza alcun messaggio di errore) nella parte iniziale del disco.
I primi blocchi del disco fisso contengono l'RDB, che quindi viene sovrascritto con i dati destinati all'ultima partizione del disco: al successivo riavvio l'Amiga mostra i messaggi d'errore descritti nella lettera.

HARDWARE


Ing. Paolo Canali
Progettista elettronico, dirige l'ufficio tecnico di un'azienda leader del suo settore.
Collaboratore esterno di redazione per le riviste informatiche del gruppo editoriale JCE, si occupa di tutto ciò che riguarda l'hardware dei personal computer.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
tecnico@diff.org


Altri articoli dello stesso autore:
Guida alle Cpu: i nuovi arrivi
Intel Developer Forum
Guida alle CPU
Un Pc a poco prezzo
BeOS un sistema operativo giovane
Il tecnico risponde 1
Cebit '99 - un primo report
Un PC alternativo

 


Indice:

Parte PC

BeOS non si carica
Quale modem per Internet
 

Parte Amiga

Nuovo lettore CD-ROM
Perdita della formattazione
Mancato avvio dell'Amiga

© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati