[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 26/06/19
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Guida alle Cpu
di Paolo Canali

Caduti sul campo

In pochi mesi il panorama delle CPU compatibili Intel è stato completamente sconvolto da una catena di eventi difficilmente prevedibili. Ciò che fino all'estate scorsa era un campo di battaglia con molti combattenti, oggi è ridotto a una lotta corpo a corpo tra il colosso Intel e il suo antico nemico AMD, piccolo ma agguerrito. Prima di esaminare le loro offerte attuali è comunque doveroso ricordare brevemente i "caduti sul campo", anche perché un computer usato basato su questi processori può essere un ottimo affare e dare ancora soddisfazioni se viene equipaggiato con un sistema operativo alternativo.

Cyrix

Prima di cambiare attività (ora progetta computer su chip singolo per le applicazioni portatili), Cyrix produceva due famiglie di processori: la serie 6x86 (in diverse varianti) e la serie MediaGx. I processori della serie 6x86, che nelle ultime incarnazioni aveva assunto il nome commerciale di M II, sono compatibili con le schede madri con zoccolo Super Socket 7 (a 100 MHz), che però sfruttano solo parzialmente: la frequenze di bus tipica di questo processore sono i 66 MHz, con alcune versioni funzionanti a 83 MHz. I dati tecnici esatti per configurare la scheda madre sono generalmente stampati sul coperchio metallico del chip. 6x86 è ottimizzato per le applicazioni da ufficio (elaborazione testi, ecc.) e assolutamente inadatto alle applicazioni 3D che usano istruzioni Mmx o il coprocessore matematico. Altro difetto capitale che ne ha decretato la fine è l'enorme produzione di calore.
I processori MediaGx sono generalmente saldati sulla scheda madre o inseriti in uno zoccolo proprietario che non accetta nessun'altro tipo di processore. Hanno una scarsa compatibilità con i vecchi programmi Dos e con i sistemi operativi alternativi. Integrano la scheda grafica e quella sonora, che hanno prestazioni orribili. Sono stati scelti soprattutto da Compaq per equipaggiare alcuni modelli di computer domestici a basso costo e una linea di PC ottimizzati per il funzionamento come client nelle reti locali aziendali. Statene bene alla larga.
Il processore MEdiaGx è ottimizzato per i computer portabili



St

Anche ST Microelectronics ha convertito la sua produzione di microprocessori verso i prodotti ad alta integrazione per applicazioni portatili. Le Cpu Pentium compatibili marchiate ST sono simili a quelle Cyrix 6x86.


Idt-Centaur

Durante la sua breve esistenza Centaur (società creata da Idt) commercializzava le CPU Winchip e Winchip2, da montare sulle schede madri con zoccolo Socket 7. La caratteristica principale della CPU Winchip originale è l'incredibile lentezza: il modello a 200 MHz ha prestazioni inferiori al Pentium Intel a 120 MHz. La situazione è migliorata leggermente con il modello Winchip2, che ha potenziato soprattutto la velocità d'esecuzione delle istruzioni MMX.

Se avete un PC basato su questi processori vi consiglio di non perdere tempo: strappatelo dalla scheda madre, buttatelo nel cestino dei rifiuti e comprate una Cpu Intel Pentium usata.
Con una spesa inferiore alle 50000 lire raddoppierete la velocità del computer. L'unico uso giustificato delle Cpu Winchip è come aggiornamento per le schede madri Socket 7 a singola tensione, che non possono ospitare altri tipi di processore con tecnologia MMX.

Rise

Questa società di Taiwan ha battuto ogni record di velocità nel dinamico settore delle aziende hi-tech: dopo aver presentato alla stampa e nelle fiere internazionali due generazioni successive di CPU a distanza di pochi mesi una dall'altra, sta "rifocalizzando il proprio business" prima ancora di aver venduto una solo chip.

Un prototipo di processore Rise MP6
Il nuovo processore ad alta integrazione per applicazioni portatili è atteso a breve; su diff vi terremo aggiornati in caso di novità.

I prototipi presentati sinora hanno comunque una velocità accettabile, superiore ai Winchip.





HARDWARE


Ing. Paolo Canali
Progettista elettronico, dirige l'ufficio tecnico di un'azienda leader del suo settore.
Collaboratore esterno di redazione per le riviste informatiche del gruppo editoriale JCE, si occupa di tutto ciò che riguarda l'hardware dei personal computer.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
tecnico@diff.org


Altri articoli dello stesso autore:
Guida alle Cpu: i nuovi arrivi
Intel Developer Forum
Guida alle CPU
Un Pc a poco prezzo
BeOS un sistema operativo giovane
Il tecnico risponde 1
Cebit '99 - un primo report
Un PC alternativo

 


Link consigliati per approfondire l'argomento

www.x86.org

developer.intel.com

www.firingsquad.com

© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati