[an error occurred while processing this directive]
diff logo Informatica e sistemi alternativi
su questo sito sul Web
    Home   Chi siamo    Contattaci    Scrivi per diff    Proponi un argomento 29/05/17
    Cos'è diff    Come accedere    F.A.Q.    Promuovi    Dicono di diff    Amici di diff    
AmigaOS
Linux
FreeBSD
BeOS
OpenSource
Java
Database
Informatica
Hardware
E-Commerce
Narrativa

Data Modeling Essentials
recensione del libro a cura di Gianluca Torta

coverTitolo: Data Modeling Essentials - seconda edizione, 2001
Autori: Graeme C. Simsion con la collaborazione di Graham C. Witt
Editore: Coriolis
ISBN: 1-57610-872-4
Prezzo: 49.99 USD
Pagine: 460 pp
Lingua: inglese.
Rilegatura: brossura.

Esiste una letteratura sterminata sui database e loro applicazioni, ma il contenuto di questo libro riesce lo stesso particolarmente interessante.

Al contrario di molti altri testi esso non è incentrato sulla teoria matematica relazionale o la architettura di complessi sistemi RDBMS, bensì sull'arte della progettazione logica di basi di dati.

L'autore Graeme Simsion, così come Graham Witt che ha contribuito significativamente a questa edizione, è soprattutto un esperto professionista, che ha gestito con successo numerosi progetti di modellazione dati per sistemi informativi commerciali nel corso della sua carriera. I frutti di questa esperienza in termini di metodologie, tecniche e idiomi permeano ogni capitolo del libro, anche quelli che espongono brevemente i fondamenti teorici.

L'approccio è dunque pragmatico ma sempre estremamente rigoroso, e nessuna fase del processo di progettazione viene banalizzata o considerata superficialmente.

Il testo si compone di due parti, che trattano rispettivamente aspetti di base ed avanzati.

Nel primo capitolo viene chiaramente presentata la visione dell'autore: il data-modeling è una fase cruciale della progettazione di ogni sistema informativo, e, al fine di completare il lavoro con successo, è necessario affrontarla approfonditamente molto presto nel ciclo di sviluppo.

La stessa struttura funzionale (quali servizi offre il sistema?) può essere vista come meno basilare della struttura logica dei dati, e assai meno stabile (nuovi servizi e migliorie a quelli esistenti verranno richiesti).

L'applicazione di diverse metodologie e pattern, sottolinea Simsion, distinguono le soluzioni di un esperto da quelle di un principiante, ma anche la creatività e la capacità di identificare le caratteristiche peculiari del sistema in esame giocano un ruolo fondamentale, rendendo il data-modeling un'attività sempre difficile e stimolante.

Dopo la doverosa introduzione di Normalizzazione e approccio Entità-Relazione nei capitoli secondo e terzo, il quarto affronta in modo estremamente approfondito e completo il problema del Supertyping/Subtyping nella scelta delle entità: per esempio, si modellerà l'entità Persona o le due entità-sottotipo Uomo e Donna? Moltissime sottigliezze sono evidenziate, con un suggerimento finale: esercitare la creatività modellando la base dati a diversi livelli di astrazione, scegliendone poi uno per l'implementazione, ma conservando gli altri a livello di documentazione del sistema e giustificazione delle scelte fatte.

Un altro capitolo prezioso è il sesto, dove l'attività di data-modeling è analizzata come processo composto dalle fasi della raccolta di informazioni, della realizzazione iterativa di prototipi, del testing e della manutenzione.

I capitoli della seconda parte affrontano problematiche decisamente sottili e complesse.

Particolarmente interessanti sono l'approfondimento degli usi dei vari tipi di Relazioni (one-to-one, auto-referenziali, non trasferibili e fra tre o più entità), della scelta delle chiavi primarie (semplici, strutturate, generate automaticamente), della definizione degli attributi (i campi delle tabelle relazionali) e della modellazione della dimensione temporale.

Gli ultimi capitoli, infine, entrano nel cuore dei problemi applicativi, trattando la codifica di Business Rules nella base dati, la modellazione di Data Warehouse e Data Mart (distribuzione dei dati "all'ingrosso" e "al minuto") e la creazione di macro-modelli di gestione dati nell'ambito di grandi corporation.

Per le sue caratteristiche elencate sopra questo libro si rivolge innanzitutto a coloro che svolgono attività di design di basi di dati anche di grandi dimensioni e complessità, esponendo i contenuti con chiarezza, pragmaticità e concisione e stimolando riflessioni e critiche non banali alle proprie pratiche di design.
Non va dimenticato, comunque, che è stato anche adottato come libro di testo per corsi accademici di database; pensiamo che la profondità e originalità di molti dei concetti esposti e la organicità della esposizione lo giustifichino pienamente.


Ordinalo direttamente alla casa editrice.



Dott. Gianluca Torta
Laureato con il massimo dei voti in Scienze dell'Informazione presso l'Università degli Studi di Torino con una tesi di ricerca sui formati di interscambio di documenti ed informazioni.
Appassionato di informatica e IT, ha alle spalle anni di consulenza presso aziende del gruppo FIAT e IBM, ha svolto attività di ricerca presso lo CSELT a Torino dove ha approfondito gli studi sui Workflow.
Dopo alcuni anni trascorsi a Redmond presso la Microsoft dove ha partecipato allo sviluppo di BizTalk, è tornato in Italia come ricercatore presso l'Università di Torino dove si occupa di sistemi di diagnostica automatica per l'industria aerospaziale.

Puoi contattare l'autore scrivendo a:
torta@diff.org


Altri articoli dello stesso autore:
Introduzione ai Workflow
PostgreSQL: portando l'e-business a un nuovo livello (traduzione)
Introduzione all'XML


 


La tua opinione su quest'articolo ci sarà utile per la scelta dei contenuti dei prossimi articoli, per cortesia lasciaci un tuo parere su quello che hai letto:
nome:
email:
eta:
Professione
Commento:
Gradimento:
Utile Interessante Continuate con quest'argomento

© 1999,2000,2001,2002 NonSoLoSoft di Ferruccio Zamuner (Italia)- tutti i diritti sono riservati